Studio di consulenza del lavoro a Napoli: cos’è l’Uniemens?

studio-di-consulenza-del-lavoro-a-napoli

Studio di consulenza del lavoro a Napoli: cos’è l’Uniemens?

Studio di consulenza del lavoro a Napoli: cos’è l’Uniemens?

 

Il mio studio di consulenza del lavoro a Napoli aiuta da tanti anni aziende di ogni dimensione, lavoratori, imprenditori e professionisti a orientarsi tra le tante normative del mondo del lavoro.

 

Leggi che cambiano periodicamente, piccole rivoluzioni, nuove disposizioni governative e scadenze da rispettare…non è facile riuscire a stare al passo con tutto questo senza commettere, inconsapevolmente, degli errori.

 

Il mio blog e i profili social del mio studio di consulenza del lavoro a Napoli sono canali che gestisco con passione da tempo e con cui cerco di fare chiarezza sui vari aspetti che riguardano il mondo del lavoro, sulle news e sulle ricerche di settore, sulle scadenze da rispettare.

 

studio-di-consulenza-del-lavoro-a-napoli

 

 

In questo articolo mi soffermerò sul modello Uniemens.

Cos’è l’Uniemens? Chi deve compilarlo e inviarlo? Quali le regole e le scadenze?

 

Partiamo con dire che l’Uniemens è un modello che dal mese di Maggio del 2010 ha unificato i vecchi flussi EMENS e DM10. A cosa ci riferiamo con queste sigle? Si trattava di modelli con cui venivano comunicati vari dati riferiti alla retribuzione.

 

In particolare, con il DM10 venivano comunicati i dati contributivi in forma aggregata; mediante il modello EMENS venivano invece comunicati, in forma individuale e nominale, i dati retributivi riferiti al singolo lavoratore.

 

Parliamo, come si può facilmente intuire, di un obbligo che l’azienda ha verso l’INPS. Una dichiarazione mensile che i datori di lavoro delle aziende private che svolgono da sostituti di imposta devono tassativamente inviare.

 

 

Studio di consulenza del lavoro a Napoli: approfondimenti sull’Uniemens

 

Dopo aver brevemente accennato cos’è l’Uniemens, voglio soffermarmi sulla legge 326/2003. Questa legge è fondamentale perché ha introdotto l’obbligo, da parte dei datori di lavoro, di comunicare mensilmente all’INPS i dati retributivi e le informazioni utili al calcolo dei contributi.

 

A cosa serve, quindi, tale comunicazione? Il mio studio di consulenza del lavoro a Napoli aiuta molte aziende anche in questa pratica che serve a:

  • comunicare all’INPS le retribuzioni e le informazioni che l’ente previdenziale utilizza;
  • calcolare quanti contributi versare.

 

studio-di-consulenza-del-lavoro-a-napoli

 

Chi è tenuto a inviare il modello Uniemens?

Non esistono eccezioni! Tutti i datori di lavoro del privato sono assolutamente obbligati a inviare il modello per ogni singolo dipendente nei tempi e nelle modalità previste, per non incorrere in pesanti sanzioni.

Il modello Uniemens, oltre a essere un obbligo, ha anche diversi aspetti che snelliscono il processo legato alla retribuzione e ha semplificato di molto i precedenti modelli che sono stati integrati all’interno di un’unica comunicazione.

 

Ecco i principali vantaggi di questa comunicazione mensile:

 

  • riduce le informazioni, eliminando quindi la duplicazione dei dati presenti nei due flussi;
  • semplifica le informazioni utilizzando i dati elementari individuali presenti nelle procedure paghe;
  • elimina, sia per l’INPS che per le aziende, la necessità di verifiche di congruità tra i dati retributivi e i dati contributivi (Confronto Cumuli);
  • riduce e si semplificano le procedure aziendali di trasmissione, gestione, di elaborazione e di controllo;
  • aumenta le informazioni individuali a disposizione dell’INPS, per svolgere compiutamente e tempestivamente le proprie funzioni istituzionali.

 

Modello Uniemens: quando e come inviarlo? Quali le sanzioni previste?

 

Nel lavoro quotidiano del mio studio di consulenza del lavoro a Napoli sono tenuto a rispettare tantissime scadenze per aziende e lavoratori che si rivolgono a me.

 

Come tutte le comunicazioni periodiche, anche l’Uniemens ha delle scadenze ben precise.

Il flusso di dati Uniemens deve essere inviato all’INPS entro l’ultimo giorno del mese successivo a quello di competenza.

Nei casi in cui l’ultimo giorno è festivo, il termine è prorogato al primo giorno lavorativo del mese successivo.

Andando più nel particolare::

  • per i lavoratori dipendenti il mese di competenza è quello cui si riferisce la busta paga;
  • per i lavoratori parasubordinati il mese di competenza è quello in cui è stato erogato il compenso.

 

Ma come va effettuata la denuncia dei dati del flusso Uniemens?

L’invio dei dati mensili deve essere inoltrato online all’INPS attraverso il servizio appositamente creato. Tale servizio può essere raggiunto tramite questo link.

Qui, il datore di lavoro o lo studio di consulenza del lavoro a Napoli che prende in carico tale pratica può controllare il file xml precedentemente creato dal datore di lavoro o dal consulente.

Una volta effettuati i controlli lo strumento genera il file definitivo che dovrà essere inviato tramite portale INPS.

 

Quali sono le principali sanzioni per chi non invia l’Uniemens?

 

Come precedentemente detto, rispettare le scadenze è uno dei compiti fondamentali del mio studio di consulenza del lavoro a Napoli. Quali sono quindi le sanzioni in cui si può incorrere se non viene inviato tale modello?

 

Il datore di lavoro può trovarsi accusato di reato di evasione contributiva. Nello specifico possiamo trovarci di fronte a:

  • omissione contributiva, nel caso l’azienda presenti spontaneamente la dichiarazione entro 12 mesi dalla scadenza e comunque prima che l’INPS ufficializzi la propria contestazione;
  • evasione contributiva vera e propria, caso più grave del precedente, laddove il flusso UNIEMENS non venga trasmesso o venga trasmesso solo a seguito di formale richiesta dell’Istituto.

 

 

Studio di consulenza del lavoro a Napoli: accanto ad aziende e lavoratori

 

Nel mio studio di consulenza del lavoro a Napoli, ogni giorno è una sfida da affrontare con dedizione e passione e con la responsabilità che aziende e lavoratori decidono di affidarti.

 

consulente-del-lavoro-a-napoli

 

 

Dall’elaborazione buste paga, alla strutturazione di piani di welfare aziendale e alla gestione di tanti processi amministrativi, è complessa la gestione di molte pratiche burocratiche legata a retribuzione, contributi e obblighi contrattuali.

 

Uno studio di consulenza del lavoro a Napoli può aiutarti a muoverti agilmente tra le tante scadenze e obblighi, come il flusso Uniemens ed evitare alla tua azienda di incappare in pericolosi accertamenti e sanzioni.

 

Contattami subito per una consulenza, sarò una bussola per aiutarti a trovare sempre la giusta direzione e a non perdere mai la rotta!